Modalità di inoltro e regole relative all'esame.

Reclami COVIP


I clienti di forme pensionistiche complementari di Vittoria Assicurazioni SpA che intendono comunicare presunte irregolarità, criticità o anomalie circa il funzionamento della forma pensionistica complementare a cui aderiscono, possono comunicarci i loro Reclami scrivendo a:

Vittoria Assicurazioni S.p.A. - Servizio Reclami
Via Ignazio Gardella, 2 - 20149 Milano

Fax 02.40938413 - Email servizioreclami@vittoriaassicurazioni.it

avendo cura di indicare i seguenti dati:

  • nome, cognome, indirizzo completo e recapito telefonico dell'esponente;

  • chiara indicazione della forma pensionistica oggetto del reclamo;

  • numero della polizza oppure numero di adesione al fondo e nominativo del soggetto aderente e dati identificativi del soggetto terzo (es. avvocato) che presenta reclamo per conto dell'aderente;

  • indicazione del soggetto o dei soggetti di cui si lamenta l'operato;

  • breve descrizione dei fatti e delle ragioni della lamentela;

  • ogni altra indicazione e documento utile per descrivere le circostanze.


Sarà cura della Società comunicare gli esiti del reclamo entro massimo 45 giorni dalla data di ricevimento del reclamo.

Qualora poi il reclamante non si ritenga soddisfatto dell'esito del reclamo o in caso di assenza di riscontro nel termine massimo di 45 giorni, potrà presentare un esposto alla COVIP (Commissione di vigilanza sui fondi pensione), COVIP - Piazza Augusto Imperatore, 27 - 00186 Roma (RM) Italia (fax 06.69506.304; e- mail: protocollo@pec.covip.it), avendo cura di indicare i seguenti dati:

  • chiara denominazione della forma pensionistica complementare interessata (denominazione, numero di iscrizione all'Albo dei fondi pensione);

  • indicazione del soggetto che trasmette l'esposto (nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico);

  • in caso di esposto presentato da un terzo, indicazione del soggetto per conto del quale è presentato l'esposto che trasmette l'esposto (nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico), firma del soggetto che ha dato l'incarico o copia dell'incarico conferito al terzo;

  • l'oggetto dell'esposto (chiara e sintetica esposizione dei fatti e delle ragioni della lamentela e ragioni dell'insoddisfazione del riscontro al reclamo già inviato al fondo);

  • copia del reclamo già trasmesso al fondo e dell'eventuale risposta ricevuta;

  • ogni documento utile per descrivere le circostanze.


E' comunque possibile scrivere direttamente alla COVIP in situazioni di particolare gravità e urgenza, potenzialmente lesive per la collettività degli iscritti alla forma pensionistica complementare.