In questa sezione gli esperti di Vittoria Assicurazioni forniscono indicazioni utili su come comportarsi per raggiungere una liquidazione semplice e rapida del proprio sinistro.
Anche chi non è assicurato Vittoria potrà beneficiare dei suggerimenti utili per ottenere una gestione più lineare della sua pratica.  

 


1. Indicazioni operative per una rapida e semplice liquidazione

2. CAI - Constatazione Amichevole di Incidente

Compila il Modulo CAI. La constatazione amichevole permette di velocizzare lo scambio di informazioni in merito al sinistro accaduto e ne facilita la gestione.

3. Agente Vittoria Assicurazioni

Rivolgiti al tuo Agente Vittoria Assicurazioni. Saprà darti i migliori consigli su cosa fare. Ti ricordiamo che da Febbraio 2007 è entrata in vigore la procedura di risarcimento diretto che prevede che sia la tua assicurazione ad occuparsi del risarcimento dei danni in caso di sinistro, quando la ragione è dalla tua parte totalmente o parzialmente. In questi casi non è necessario rivolgersi ad un legale! Se desideri comunque farlo, ricordati che in caso di accordo l'art. 9 comma 2 del DPR 18.07.2006 n°254 prevede che le spese legali rimangano a tuo carico.

4. Carrozzerie convenzionate

Recati presso una delle carrozzerie fiduciarie per la riparazione. Garantiscono irrinunciabili standard di serietà e qualità del servizio, danno garanzia della riparazione, permettono di usufruire di un canale preferenziale. Inoltre, si evitano fastidiose discussioni e perdite di tempo: sarà sufficiente fare la denuncia e andare dal carrozziere. Al resto ci penserà Vittoria, con il vantaggio di risparmiare in tempo e denaro! L'elenco completo delle carrozzerie è disponibile qui oppure chiedi al tuo Agente di segnalarti la carrozzeria più vicina.

5. Commissari d'avaria

Vittoria Assicurazioni mette a disposizione delle Aziende assicurate l'elenco dei Commissari d'avaria che, in caso di sinistro, si occupano di accertare le cause e l'entità del danno subiti dalla merce nel corso del trasporto. Ai fini di fornire un servizio mirato e completo, è a disposizione l'elenco dei Commissari d'avaria suddivisi per territorio di competenza allo scopo di trovare quello più vicino alla zona in cui si è verificato il sinistro. La sezione è suddivisa in Commissari d'avaria Nazionali dove è possibile visualizzare i soggetti dislocati in tutta Italia e Commissari d'avaria Internazionali, dove poter reperire quelli presenti nel resto del mondo.

6.Sostituzione e riparazione dei cristalli

In caso di rottura dei cristalli del veicolo, ove la garanzia “cristalli” è presente in polizza, Vittoria Assicurazioni eroga ai propri clienti un servizio ottimale con l’installazione di vetri OEM (i cristalli “Original Equipment Manufacturer” sono ricambi originali, testati e certificati forniti al costruttore del veicolo) attraverso i seguenti centri convenzionati:

  •    1.300 carrozzerie convenzionate: l'elenco completo delle carrozzerie convenzionate Vittoria Assicurazioni è disponibile qui.
  • Glassdrive: visiti il sito http://www.glassdrive.it/vittoria_assicurazioni o chiami il numero verde 800 01 06 06 per individuare il punto vendita più vicino e fissare un appuntamento.
  • Motorglass: visiti il sito  www.motorglass.it o chiami il numero verde 800 10 11 12 per individuare il punto vendita più vicino e fissare un appuntamento.
  • Vetrocar: visiti il sito  www.vetrocar.it o chiami il numero verde 800 00 80 80 per individuare il punto vendita più vicino e fissare un appuntamento.

Per maggiori informazioni contatti la sua Agenzia di riferimento.

NB: Dal 1 gennaio 2015 è terminata la convenzione tra Vittoria Assicurazioni e Carglass. In caso di riparazione o sostituzioni dei cristalli vi invitiamo a contattare i partner sopraelencati.

7. SOS Grandine

Per la riparazione dei danni causati dalla grandine rivolgiti a SOS Grandine. Ai clienti Vittoria, SOS Grandine offre un call center dedicato operativo 24 ore su 24 al numero Verde 800-271611, centri di assistenza sull’intero territorio nazionale, appuntamento fissato entro 48 ore dalla denuncia presso Vittoria Assicurazioni, auto sostitutiva e intervento rapido e di qualità che conserva il valore originario del veicolo, grazie a una tecnica che non prevede stuccature ed è al 100% ecologica poiché non utilizza vernici e solventi. Per maggiori informazioni rivolgiti al tuo Agente oppure visita il sito www.sosgrandine.com, per una prenotazione diretta contatta il numero verde 800-271611.

8. CID - Convenzione Indennizzo Diretto

I casi nei quali è possibile applicare il Risarcimento Diretto sono i seguenti:
a) L'incidente è tra due veicoli a motore (automobile, motociclo, ciclomotore*).
b) Entrambi i veicoli hanno una targa italiana, della Repubblica di San Marino o della Città del Vaticano.
c) Entrambi i veicoli sono identificati ed assicurati per la RC Auto con Compagnie di assicurazioni autorizzate ad operare in Italia.
d) Le lesioni riportate dai conducenti, se presenti, non sono superiori al 9% di invalidità permanente.
*I ciclomotori sono ammessi solo se muniti di targa (cosiddetti ciclomotori con "targa nuova 2006") ai sensi del DPR 6 marzo 2006 n°153.

9. Sinistri causati da veicoli Italiani - Procedura per ottenere informazioni sulla copertura assicurativa e modulistica

Il danneggiato che vuole ottenere informazioni riguardanti la copertura assicurativa del veicolo immatricolato in Italia che ha causato il sinistro, deve inviare apposita richiesta a CONSAP Centro Informazione Italiano contenente i seguenti elementi:
a) data di accadimento del sinistro
b) Nazione di accadimento del sinistro
c) targa del veicolo responsabile del sinistro
A tal fine dovrà essere compilato il Modello B per i sinistri causati da veicoli italiani da inviare preferibilmente a mezzo fax e/o mail, in modo da abbreviare i tempi di riscontro al seguente indirizzo:
CONSAP Spa - Centro di Informazione Italiano
richieste.centro@consap.it
Fax:06 85796270

10. Sinistro con auto straniera avvenuto all'estero

Se l'assicurato Vittoria ha ragione (e quindi subisce un danno in uno dei Paesi del sistema della Carta Verde1 provocato da un veicolo immatricolato e assicurato in uno degli Stati dello Spazio Economico Europeo2), ai sensi dell’art. 152 Cod. Ass e della direttiva 2009/103/ CE, può richiedere il risarcimento dei danni subiti rivolgendosi al rappresentante in Italia della compagnia straniera civilmente responsabile.

Per conoscere il nominativo di tale rappresentante (c.d. "mandatario"), "), il danneggiato deve inviare apposita richiesta a CONSAP S.p.A. - Centro di Informazione Italiano richieste.centro@consap.it Fax: 06 85796270  utilizzando il Modello A .

Se l'incidente è accaduto all'estero, ma provocato da veicolo non immatricolato in uno dei Paesi dello Spazio Economico Europeo, l'applicazione della procedura non è possibile e la richiesta di risarcimento va inviata direttamente all'impresa di assicurazione del responsabile e/o al proprietario del veicolo estero (esempio: incidente in Bielorussia provocato da un veicolo immatricolato in Bielorussia, la richiesta va indirizzata all'assicurazione e/o proprietario del veicolo Bielorusso). Se però il veicolo che ha causato l'incidente è immatricolato in un paese diverso rispetto a quello in cui l'incidente è accaduto, la richiesta di risarcimento va inviata al Bureau del Paese dell'incidente, purchè il sinistro sia avvenuto in uno dei paesi del sistema Carta Verde. L'elenco dei Bureau con i relativi indirizzi è indicato sul retro di ogni Carta Verde (esempio: incidente provocato in Bielorussia da un veicolo immatricolato in Croazia; la richiesta di risarcimento va inviata al Bureau Bielorusso).

Nella stesura di richiesta di risarcimento ricordati di:

  • indicare la data e luogo di accadimento
  • descrivere le circostanze e la dinamica del fatto
  • riportare dettagliatamente i tuoi dati personali (estremi anagrafici, residenza, domicilio, n° di telefono, n° di polizza, n° della patente etc…)
  • indicare i tipi di veicoli coinvolti (marca, modello e nr. di targa)
  • descrivere brevemente i danni subiti
  • indicare la presenza di eventuali lesioni personali
  • indicare eventuali testimoni e, se sono intervenute, le autorità ch hanno stilato il verbale dell'incidente
  • allegare alla richiesta di risarcimento il modulo CID se esistente
  • allegare i certificati medici (ad esempio il documento di ricovero o di pronto soccorso, se esistente)

Note:
(1) Elenco dei Paesi aderenti al sistema: Albania, Andorra, Austria, Belgio, Bielorussia, Bosnia Erzegovina, Bulgaria Repubblica Ceca, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, F.Y.R.O.M. (ex Repubblica Jugoslava della Macedonia), Germania, Grecia, Iran, Irlanda, Islanda, Israele, Italia, Lituania, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Marocco, Moldavia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito di Gran Bretagna ed Irlanda del Nord, Romania, Serbia e Montenegro, Rep. Slovacca, Slovenia, Spagna, Svezia Svizzera, Tunisia, Turchia, Ucraina, Ungheria.
(2) Paesi membri dell'Unione Europea + Norvegia, Islanda, Liechtenstein

In alternativa - Sinistro con auto straniera avvenuto in Italia
Se subisci un incidente in Italia provocato da un veicolo straniero, è necessario inviare la richiesta dei danni con lettera raccomandata A/R all'UCI (Ufficio Centrale Italiano) quale Bureau italiano, ente domiciliata rio dello straniero, in Corso Sempione, 39 - 20145 Milano. Sulla base dei dati che specificherai nella richiesta danni, l'UCI individuerà il rappresentante nominato in Italia, che avrà il compito di gestire la tua pratica di risarcimento.

11. Sinistro con auto straniera avvenuto in Italia

Se subisci un incidente in Italia provocato da un veicolo straniero, è necessario inviare la richiesta dei danni con lettera raccomandata A/R all'UCI (Ufficio Centrale Italiano) quale Bureau italiano, ente domiciliata rio dello straniero, in Corso Sempione, 39 - 20145 Milano. Sulla base dei dati che specificherai nella richiesta danni, l'UCI individuerà il rappresentante nominato in Italia, che avrà il compito di gestire la tua pratica di risarcimento.

12. In caso di furto e incendio

In caso di furto, tentato furto o incendio doloso del veicolo assicurato occorre provvedere al più presto a: sporgere denuncia dell'accaduto alle Autorità competenti (Polizia, Carabinieri, ecc.) e comunicare l'evento al tuo Agente. Ricordati che in caso di furto senza ritrovamento del veicolo o in caso di distruzione dello stesso occorre sempre effettuare la denuncia, anche se la tua polizza non comprende la garanzia Furto e Incendio.



INFORMATIVA SU TERMINI E MODALITA' DI PAGAMENTO DEGLI ASSEGNI EMESSI DA INTESA SAN PAOLO PER CONTO DI VITTORIA

Si informa il beneficiario che secondo le disposizioni emanate dalla Banca Intesa San Paolo incaricata del pagamento, La Filiale Autorizzata si impegna a pagare l'assegno che ad essa è presentato all'incasso nel seguente modo:
a) sino all'importo di euro 2.500 (duamilacinquecento) a vista, a condizione che al momento della presentazione dell'assegno per l'incasso la Filiale Autorizzata abbia disponibilità di cassa; in caso contrario, il pagamento dell'assegno avviene entro il terzo Giorno Lavorativo successivo alla presentazione per l'incasso;
b) per importi oltre euro 2.500 (duemilacinquecento) e sino alla concorrenza di euro 6.000 (seimila) la presentazione per l'incasso dell'assegno è considerata quale prenotazione di contante e il pagamento dell'assegno avviene entro il terzo Giorno Lavorativo successivo alla presentazione per l'incasso;
c) per importi superiori a euro 6.000 (seimila) mediante accredito del relativo importo su un conto corrente indicato dal beneficiario dal medesimo intrattenuto presso la Banca del Gruppo Intesa San Paolo a cui l'assegno è presentato per l'incasso.

Prima di procedere al pagamento dell'assegno presentato all'incasso, la Filiale Autorizzata verifica:
i) l'identità del beneficiario sulla base dei documenti di identificazione forniti dal medesimo;
ii) la rispondenza dei dati indicati nell'assegno e nei documenti di identificazione del beneficiario con i dati indicati nell'ordine di emissione;
iii) la presenza sull'Assegno della firma per traenza e quietanza del beneficiario.
2. Se l'assegno è presentato per l'incasso a banche diverse dalle Banche del Gruppo Intesa San Paolo o ad altri intermediari:
- la Banca non risponde delle modalità con cui detti soggetti procedono al pagamento dell'assegno;
- la Banca, prima del pagamento, verifica soltanto il numero di serie dell'assegno e il relativo importo.